“La clinica e il web”
“La clinica e il web”

“La clinica e il web”

È vero che il lavoro clinico online è un portato della società moderna, ma non nel senso che è un vezzo dei tempi dominati dal computer e da internet: piuttosto nel senso che ci troviamo a rispondere a richieste di flessibilità del setting che si sono fatte più urgenti che in passato. Nell’esperienza dei clinici che hanno cominciato anni fa ad utilizzare questa modalità, spesso i continui peggioramenti della qualità della vita e dei rapporti di lavoro, la costante erosione dei diritti, hanno fatto sì che pazienti che avevano già in corso una terapia si trovassero nell’impossibilità di prendersi del tempo per la seduta e per lo spostamento necessario.
Massimo Giuliani, “La psicoterapia è (sempre) un dispositivo di realtà virtuale”
Esce il 22 giugno per Franco Angeli “La clinica e il web” di Gianmarco Manfrida, Valentina Albertini e Erica Eisenberg.
Ci sono dentro anch’io con il capitolo “La psicoterapia è (sempre) un dispositivo di realtà virtuale”.
È un libro che fa il punto in modo veramente completo sullo stato dell’arte del rapporto fra psicologia clinica e nuovi media. Felice di far parte del progetto, ringrazio gli autori e invito tutti a leggere il libro.