“Non puoi improvvisare sul niente”: terapia sistemica fra musica e narrativa

[clicca sull’immagine per scaricare gratis in epub, pdf o mobi]

Non puoi improvvisare sul niente (devi improvvisare su qualcosa…)

ISBN 9788826465050
“Appartengo a una generazione che ha attribuito una forte valenza curativa all’esperienza artistica: alla musica, alla narrativa, alle arti figurative, al teatro e al cinema. Avendo sperimentato quanto l’arte possa curare — salvarci la vita, in qualche caso — credo sia venuto abbastanza naturale per molti di noi pensare, all’inverso, alla cura come forma d’arte. Non penso a pratiche come l’arteterapia, la musicoterapia, la teatroterapia: attività degnissime, ma sono un’altra questione. Non parlo cioè di forme d’arte applicate a qualche tipo di cura, o usate come strumenti terapeutici. Parlo, invece, di pensare alla terapia come una forma di narrativa; di descriverla come si farebbe con un genere musicale; di pensarla, insomma, come un’esperienza estetica che è già arte di suo…”

[clicca sull’immagine per scaricare gratis in epub, pdf o mobi]

Commenti chiusi